Leonard Mazzone
Il principio possibilità
Masse, potere e metamorfosi nell'opera di Elias Canetti
anno di pubblicazione 2017

cartaceo 272 pp

9788878855151 18,00 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878855151)

pdf 3.6 MB

9788878855168 4,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878855168)

epub 743.1 KB

9788878855175 4,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878855175)

Elias Canetti dedicò più di tre decenni della sua biografia intellettuale all’impresa di decifrare l’enigma della massa, la molteplicità delle sue forme, la relazione di complicità instauratasi con il nazionalsocialismo e le potenzialità emancipative veicolate da alcune varianti critiche di questo fenomeno.
Questo studio offre la prima introduzione ragionata, completa ed esaustiva a uno dei testi più provocatori, affascinanti e, ancora oggi, sottovalutati del XX secolo.
Concepita dal suo stesso autore come l’“opera di una vita”, Massa e potere rivoluziona le categorie tradizionali con cui la sociologia e, prima ancora, la psicologia collettiva avevano interpretato il fenomeno, alla luce delle esperienze dirette dell’autore con alcune formazioni di massa del suo tempo. Ripercorrendo tali esperienze e i principali nodi di questo capolavoro, si intende qui restituire al lettore contemporaneo l’attualità della caccia al potere indetta da Canetti e preservare la possibilità di un riscatto collettivo dalle forme di sopravvivenza oggi dominanti su scala globale.

Avvertenza preliminare

Introduzione. Il frutto del fuoco
1. L’epistemologia militante di un testo indisciplinato
2. L’antefatto di un capolavoro
3. Vienna tra due fuochi
4. Dalla massa alle masse
5. Dalla massa al potere
6. Dal potere alla massa

1. Le masse
1. Un incipit spaesante
2. “La massa” aperta
3. La domesticazione della massa aperta
4. Dalle qualità formali alle “dominanti affettive” delle masse

2. Mors tua vita mea
1. Il sollievo di sopravvivere
2. Potere e sopravvivenza
3. Dall’istinto di autoconservazione alla passione di sopravvivere
4. Dominus homini lupus est

3. A caccia del potere
1. Anatomia del potere
2. La presa rapace delle parole
3. Paradossi della sopravvivenza e vita sottomessa

4. Fuga invertita, vita sottomessa
1. O fuga o morte
2. Dalla fuga alla corruzione della preda
3. La ricetta dell’obbedienza
4. Il cortocircuito del comando
5. Le masse del rovesciamento, ovvero la caccia capovolta
6. Il potente in preda all’angoscia

5. Il branco addomesticato
1. Branchi e masse in fuga
2. Dalla fuga alla rincorsa collettiva della morte
3. La massa a caccia della preda
4. La doppia massa della guerra
5. L’ambivalenza delle masse festive

6. Branchi, greggi, pastori e predatori nella storia
1. L’astuzia delle masse lente, dalla fuga al pellegrinaggio
2. Masse lente e potere pastorale
3. L’oppio delle masse religiose
4. Le mete delle masse lente, dalla Terra promessa alla Mecca
5. La storia religiosa del potere, dal lamento all’accrescimento
6. La religione dell’accrescimento
7. Guerra e inflazione, ovvero l’inferno sulla terra

7. I rimossi del potere
1. La fuga impedita
2. Le patologie del potere, dalla mania alla deiezione
3. L’architettura funebre dell’immortalità

8. Dai divieti di metamorfosi alla metamorfosi del divieto
1. Il dilemma dell’(im)potenza
2. Decidere senza uccidere
3. Le masse aizzate dei “moderati”
4. La liquefazione delle masse
5. La strategia del “terzo incluso”
6. Schizofrenia e illusione di massa
7. La massa critica e il rifiuto del potere
8. Dialettica della sopravvivenza

Glossario

Bibliografia

Ringraziamenti

Leonard Mazzone ha conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia con una tesi sulla vita e le opere di Elias Canetti presso l’Università di Firenze, dove attualmente è assegnista di ricerca.
È autore di Una teoria negativa della giustizia (2014) e di diversi contributi apparsi su riviste italiane e internazionali.