"Gentili lettori, viste le attuali disposizioni dovute all'emergenza sanitaria in corso, abbiamo ritenuto opportuno optare il più possibile per il telelavoro, riducendo all'essenziale il sistema di spedizioni interno.
Continueremo a offrirvi il servizio di spedizione, ma la consegna potrebbe subire ritardi rispetto al solito.
Vi chiediamo la cortesia di garantirci la vostra presenza a ricevere gli ordini anche per rispetto ai corrieri che in questo momento difficile continuano a svolgere il loro lavoro e, ove possibile, preferire l'acquisto dei formati digitali rispetto al cartaceo.
Certi della vostra comprensione vi auguriamo i nostri più sentiti saluti."

×
R&S
R&S
Login

Seguici sui nostri social

Eventi

Novità

STUDI FRANCESI 190

AA.VV.

Beyond the Refugee Crisis: Migrations and Religions in Europe

AA.VV.

Historia Magistra 31

AA.VV.

Smith Ricardo Marx Sraffa

Riccardo Bellofiore

Declinazioni del desiderio dello psicoanalista

Adele Succetti

Bridging traditions

Erica Onnis, Ouyang Xiao

Social

Roberto Finelli
Per un nuovo materialismoPresupposti antropologici ed etico-politici
collana: La critica sociale
anno di pubblicazione: 2018
cartaceo 240 pp

9788878856417 18,00 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878856417)
pdf 959.9 KB

9788878856424 7,49 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878856424)
epub 746.6 KB

9788878856431 7,49 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878856431)

Questo libro chiude una trilogia i cui momenti precedenti sono dati da Un parricidio mancato (2004), dedicato a un’analisi critica eterodossa del rapporto del giovane Marx con i suoi numi tutelari Hegel e Feuerbach, e Un parricidio compiuto (2014), che trattava della relazione ormai risolta del Marx maturo con Hegel. Nei capitoli-saggi che compongono il nuovo volume, l’autore, ampliando il discorso attraverso una lettura attenta di Freud, una ripresa di Spinoza, e con un confronto con la stessa tradizione postidealistica e antiheideggeriana del pensiero italiano (è una perla il capitolo su un maestro dimenticato come Guido Calogero), mette capo a un’originale proposta teorica: quella di un’antropologia filosofica dell’emancipazione basata su una visione bio-psicoanalitica della relazione corpo-mente nell’essere umano. Il fine è di concorrere così alla costruzione di una nuova etica sociale materialistica, al di là del vecchio materialismo storico, capace di sfidare le seduzioni più allettanti dell’individualismo atomizzante del consumo e del mercato. Una prospettiva che interviene direttamente nell’odierna crisi generale della sinistra, mostrando come questa sia anzitutto di ordine teorico e poi anche politico.

Premessa

Capitolo 1. Freud da L’interpretazione della afasie al Progetto di una psicologia. Funzione e genesi del linguaggio

Capitolo 2. Le tre logiche della mente di Freud

Capitolo 3. L’Etica incarnata di Spinoza

Capitolo 4. Il postmoderno come proiezione del corpo di Nietzsche

Capitolo 5. Guido Calogero ed Ernst Cassirer: la critica all’arcaismo dell’Essere di Heidegger

Capitolo 6. I due corpi di Marx. Corpo glorioso e corpo inglorioso

Capitolo 7. Svuotamento e superficializzazione del mondo

Capitolo 8. Fragilità e limiti del riconoscimento

Conclusioni

Bibliografia

Indice dei nomi

Roberto Finelli (Roma, 1945) è studioso dell’idealismo tedesco, del pensiero di Marxe della psicoanalisi. Ha insegnato Storia della filosofia nelle Università di Bari e Roma Tre. Dirige la rivista «Consecutio rerum» (www.consecutio.org)