R&S
R&S
Login

Seguici sui nostri social

Eventi

Novità

Ardeth #04

Carlo Olmo

L'essere e il genere

Clotilde Leguil

Raccontare l'omofobia in Italia

Luca Trappolin, Paolo Gusmeroli

Inadatti al futuro

Ingmar Persson, Julian Savulescu

La parole de Montaigne

Jean Balsamo

La via dell'immortalità

Franco Ferrari

Social

Nicola Pedde
1979 rivoluzione in IranDal crepuscolo dello scià all'alba della repubblica islamica
anno di pubblicazione: 2019
cartaceo 128 pp

9788878857056 11,50 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878857056)
pdf 638.3 KB

9788878857063 3,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878857063)
epub 217.6 KB

9788878857070 3,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878857070)

A distanza di 40 anni, un’approfondita analisi storica ricostruisce la genesi e l’esplodere di uno degli eventi più significativi del Novecento, analizzando la politica iraniana fin dai primi anni del secolo, attraverso le esperienze della rivolta costituzionale, della fine della dinastia Qajar e dell’inizio di quella Pahlavi, del governo nazionalista di Mossadeq e del golpe organizzato dagli Stati Uniti nel 1953, fino alla monarchia assoluta e autoritaria di Mohammad Reza Pahlavi.
All’epoca ben pochi ebbero la capacità di prevedere le dinamiche che dalla metà del 1978 trasformarono l’Iran dal paese più stabile e promettente della regione in quello più turbolento e inviso. L’immagine di una monarchia felice, amata e solidamente al potere svanì in modo repentino e violento, travolta dalle proteste popolari che portarono al successo la rivoluzione guidata dall’ayatollah Khomeini.
E lo scià, colui che sino a poco tempo prima era conosciuto come “re dei re e luce degli ariani”, si trovò a girovagare penosamente per il mondo, rifiutato dai capi di stato che lo avevano adulato sino a pochi mesi prima, debilitato nella sua malattia e ricercato dai nuovi vertici della repubblica.

Introduzione

Capitolo I
Una rivoluzione lunga un secolo

Capitolo II
Religione, clero e politica nell’Iran prerivoluzionario

Capitolo III
L’apparato della repressione e i giochi di potere

Capitolo IV
1978: l’inizio della fine

Capitolo V
La rivoluzione

Capitolo VI
La caduta dello scià

Bibliografia

Nicola Pedde è direttore dell’Institute for Global Studies, think tank basato a Roma e Bruxelles specializzato sui temi della politica, della sicurezza e dell’economia nelle regioni del Medio Oriente e dell’Africa. Ha lavorato per quasi vent’anni come analista per il Centro Militare di Studi Strategici del Centro Alti Studi per la Difesa, occupandosi di Medio Oriente e Nord Africa.