R&S
R&S
Login

Seguici sui nostri social

Eventi

Novità

Philosophy and Literature

Carola Barbero, Micaela Latini

STUDI FRANCESI 187

AA.VV.

Ardeth #04

Carlo Olmo

L'essere e il genere

Clotilde Leguil

Raccontare l'omofobia in Italia

Luca Trappolin, Paolo Gusmeroli

Inadatti al futuro

Ingmar Persson, Julian Savulescu

Social

Franco Ferrari
La via dell'immortalitàPercorsi Platonici
collana: I saggi di Eranos
anno di pubblicazione: 2019
cartaceo 104 pp

9788878857186 10,00 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878857186)
pdf 474.5 KB

9788878857193 5,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878857193)
epub 534.7 KB

9788878857209 5,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878857209)

L’immortalità è una condizione alla quale gli uomini in forme diverse hanno sempre aspirato. Questo libro ricostruisce il processo di trasposizione che scandisce il passaggio nei dialoghi di Platone da una nozione iniziatico-misterica di immortalità, diffusa dalle sette orfico-dionisiache, a una filosofica fondata sulla valorizzazione della componente intellettuale e “divina” dell’anima e sulla conoscenza del dominio trascendente della realtà. In Platone viene così delineato il percorso che consente all’uomo di assimilarsi a dio.

Prefazione

1. Il rapporto con la tradizione: arcaismo e trasposizione

2. Dall’immortalità dello sciamano all’eudaimonia del filosofo: Carmide

3. Dai rituali di purificazione alla purezza della conoscenza: Fedone (e oltre)

4. Dall’immortalità dell’anima alla syngèneia con l’essere: Menone e Fedro

5. Intermezzo: dalla visione rituale alla theorìa filosofica

6. L’immortalità del filosofo: Timeo e Simposio

7. Il compimento: la divinizzazione della vita filosofica in Aristotele

Note

Abbreviazioni dei titoli dei dialoghi di Platone

Franco Ferrari insegna Filosofia antica presso l’Università di Salerno e Filosofia tardo-antica presso l’Università di Pavia. Attualmente è coordinatore del Comitato editoriale della International Plato Society. I suoi interessi di ricercano si focalizzano sul pensiero di Platone e sulla ricezione del platonismo nell’antichità. Ha tradotto e commentato per la collana dei “Classici Greci e Latini” della BUR il Parmenide (2004), il Teeteto (2011) e il Menone (2016) di Platone. Ha recentemente pubblicato per il Mulino una Introduzione a Platone (2018).