"Gentili lettori, viste le attuali disposizioni dovute all'emergenza sanitaria in corso, abbiamo ritenuto opportuno optare il più possibile per il telelavoro, riducendo all'essenziale il sistema di spedizioni interno.
Continueremo a offrirvi il servizio di spedizione, ma la consegna potrebbe subire ritardi rispetto al solito.
Vi chiediamo la cortesia di garantirci la vostra presenza a ricevere gli ordini anche per rispetto ai corrieri che in questo momento difficile continuano a svolgere il loro lavoro e, ove possibile, preferire l'acquisto dei formati digitali rispetto al cartaceo.
Certi della vostra comprensione vi auguriamo i nostri più sentiti saluti."

×
R&S
R&S
Login

Seguici sui nostri social

Eventi

Novità

Ardeth #05

Andrés Jaque

Adoviolenza

Paola Bolgiani, GRiM, Gruppo Ricerca Minori

Giocare con Winnicott

André Green

Smith Ricardo Marx Sraffa

Riccardo Bellofiore

Declinazioni del desiderio dello psicoanalista

Adele Succetti

Mal d'Africa

Angelo Ferrari, Raffaele Masto

Social

Clotilde Leguil
L'essere e il genereUomo / donna dopo Lacan
collana: Biblioteca di Attualità Lacaniana
anno di pubblicazione: 2019
cartaceo 160 pp

9788878856967 18,00 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878856967)
pdf 4.1 MB

9788878856974 4,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878856974)
epub 623.8 KB

9788878856981 4,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878856981)

Il clima del XXI secolo è segnato da un affrancamento nei confronti delle norme di genere.
I soggetti contemporanei credono sempre meno nei ruoli di uomo e di donna, che si tratterebbe di recitare come un copione già scritto, e a ragione.
Ma questa nuova emancipazione, fa forse sparire il valore della questione del genere in un’esistenza? Cosa resta del genere una volta che ne abbiamo decostruito le norme? Con Lacan, la psicoanalisi ha aperto la strada a un approccio al genere che manda in frantumi tutti gli stereotipi e introduce una questione per ogni essere. Gli studi di genere gli sono debitori per questo. A partire da figure di uomini e di donne fuori norma nel cinema (da Billy Wilder a Guillaume Gallienne) e nella letteratura contemporanea (Édouard Louis, Catherine Millet, Delphine de Vigan, Pascal Bruckner), Clotilde Leguil ci mostra cosa può significare “essere un uomo” o “essere una donna” nel XXI secolo, al di là di ogni norma.

Prologo. Insostenibile leggerezza del genere

I. Liberarsi delle norme di genere

II. Preistoria del modello monosessuale

III. L’inquietante estraneità del genere

IV. Il genere fuori norma

V. Ruolo maschile / Ruolo femminile

VI. Profumo di donna al di là dei luoghi comuni

VII. Alle origini del genere

Epilogo. Il genere, nuova stoffa dell’essere

Ringraziamenti

Bibliografia

Clotilde Leguil è psicoanalista e filosofa, maître de conference presso il Dipartimento di Psicoanalisi Paris-8, agrégée di filosofia, ex allieva dell’École Normale Supérieur Fontenay-Saint-Cloud. È membro dell’École de la Cause freudienne ed è autrice di diverse opere: Les Amoureuses, voyage au bout de la féminité (Seuil, 2009), In Treatment. Lost in therapy (Puf, 2013).
In Italia è stato tradotto il volume Sartre con Lacan. Correlazione antinomica, relazione pericolosa (Quodlibet, 2015).