R&S
R&S
Login

Seguici sui nostri social

Eventi

Novità

Il trono di sabbia

Giacomo Bottos, Francesco Rustichelli, Francesco Salesio Schiavi, Jacopo Scita, Gabriele Sirtori

La costruzione del nemico

Paolo Ceri, Alessandra Lorini

empirical evidence and philosophy

Petar Bojanić, Giuliano Torrengo, Samuele Iaquinto

Euro al capolinea?

Riccardo Bellofiore, Francesco Garibaldo, Mariana Mortágua

1979 rivoluzione in Iran

Nicola Pedde

Bibliothèques d’écrivains

Olivier Belin, Catherine Mayaux, Anne Verdure-Mary

Social

Stefano Zamagni
Mercato
collana: Gemme
anno di pubblicazione: 2014
cartaceo 128 pp

9788878852518 9,50 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878852518)
pdf 2.4 MB

9788878852648 4,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878852648)
epub 211 KB

9788878852846 4,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878852846)

L’economia non può e non deve restare terreno riservato agli “esperti”: oggi è chiaro che ci riguarda tutti, e tutti dobbiamo poter capire quei processi di cui siamo parte e che influenzano la nostra vita quotidiana. E allora: che cos’è davvero il mercato, quali sono i suoi pilastri? Come cambia, quali sfide deve affrontare? Il mercato si autoregola? Qual è il rapporto fra norme legali e regole morali? Si può immaginare che imprese sociali, cooperative e altre organizzazioni giochino un ruolo innovativo nella struttura della società?

Perché mercato?
Pilastri su cui si fonda il mercato
Primo pilastro: la divisione del lavoro
Specializzazione
Divisione orizzontale e divisione verticale
Secondo pilastro: lo sviluppo
Valore d’uso / Valore di scambio
Terzo pilastro: la libertà d’impresa
La concorrenza deve avere regole
Il teorema della mano invisibile
Le regole del “gioco” di mercato
Le norme regolative del mercato
L’impersonalità delle relazioni
L’autointeresse
Bisogni e preferenze
Exit/Voice
La corda della fiducia
Come si può riporre fiducia in un contratto?
Ben-essere/ben-avere
Alle origini dell’economia di mercato
Città molto trafficate
Stefano Zamagni
La città-comunità
adiuvare rem publicam, bonum commune
Commercio è usura?
L’ordine sociale capitalistico
I pregi e i limiti del mercato, ovvero i suoi punti di forza e di debolezza
Money is power
Il mercato si autoregola?
La concorrenza perfetta
Il mercato non si autoregola
Il finanziamento del bene pubblico
Come si inceppa il meccanismo perfetto
Iniquità distributiva
Lo stato integra il mercato
Verso il mercato civile
Il codice democratico del mercato
I valori a monte del mercato
I valori immessi nel mercato
Verso un mercato come se la persona contasse
Reciprocità: mercato equo, solidale, microcredito, non profit
Congedo
Sussidiarietà: lo Stato abilitante
Per approfondire

Stefano Zamagni è professore ordinario di economia politica all’Università di Bologna. È stato preside della Facoltà di Economia e Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche. Insegna dal 1976 anche alla Johns Hopkins University, Bologna Center (dove è Adjunct Professor of International Political Economy, e di cui è vice-direttore). Ha insegnato dal 1985 al 2007 alla Bocconi di Milano. Si è impegnato negli anni negli studi sul mondo del Non profit, arrivando all’attivazione di uno specifico corso di Laurea (Economia delle Imprese Cooperative e delle Organizzazioni Non Profit). È presidente della Commissione Scientifica di AICCON (Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit), consultore del Pontificio Consiglio della Giustizia e della Pace, membro della Pontificia Accademia delle Scienze Sociali, socio della New York Academy of Sciences. Presidente dell’Agenzia del Terzo Settore dal 2007 al 2012.