R&S
R&S
Login

Seguici sui nostri social

Eventi

Novità

Il trono di sabbia

Paolo Ceri, Alessandra Lorini

La costruzione del nemico

Petar Bojanić, Giuliano Torrengo, Samuele Iaquinto

empirical evidence and philosophy

Riccardo Bellofiore, Francesco Garibaldo, Mariana Mortágua

Euro al capolinea?

Nicola Pedde

1979 rivoluzione in Iran

Olivier Belin, Catherine Mayaux, Anne Verdure-Mary

Bibliothèques d’écrivains

Social

La filosofia nello spazio pubblico
a cura di:
Ugo Perone

collana: Scuola di Alta Formazione Filosofica
anno di pubblicazione: 2013
cartaceo 112 pp

9788878851948 11,00 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878851948)
La questione del ruolo pubblico della filosofia è ritornata di attualità negli ultimi tempi. Uscita dal territorio riservato della filosofia politica, tale questione assume una rilevanza più fondamentale e diviene un modo per esplorare la vocazione stessa della filosofia, prima ancora che per ordinare la società. Questo libro è la sedimentazione scritta di un dibattito tra quattro affermati studiosi e quattro giovani ricercatori, svoltosi all'interno delle proposte di ricerca che periodicamente la Scuola di Alta Formazione Filosofica di Torino offre. Emerge forte e convergente la rivendicazione di un ruolo radicale, rigoroso e non semplicemente funzionale, della filosofia, pur nella varietà delle prospettive teoriche. È proprio il ricorso al tema dello spazio pubblico a fornire condizioni privilegiate per un ripensamento delle funzioni della filosofia. Abbandonata l´ipotesi che essa abbia il compito di una descrizione del mondo ideale, risulta però obsoleta anche l´ipotesi, opposta e complementare, che riduce il ruolo della filosofia a razionalizzazione sistematica dell'esistente. La filosofia che pensa il politico non si limita a descrivere i suoi meccanismi di funzionamento concreto quanto piuttosto immagina una sfera culturale in cui l´organizzazione della società possa riconoscersi. Pensa un progetto di convivenza e non si limita a registrare la convivenza che già c'è.
Ugo Perone, Premessa
Günter Abel, Filosofia e sfera pubblica
Benedetta Bisol, Spazio pubblico o spazio del pensiero?
Gerardo Cunico, Filosofia come orientamento, critica, comunicazione
Moira de Iaco, La filosofia: imprescindibile riflessione pubblica dai margini della società
Francesca Rigotti, Citazioni filosofiche sui treni e filosofia in prima serata TV: la piccola Svizzera e la grande filosofia
Fausto Fraisopi, Filosofia, Aufklärung e rigore
Enrico Guglielminetti, Densità. Sul ruolo pubblico della filosofia oggi
Giuseppina Prejanò, Filosofia e politica: necessità di un fondamento. Ricerca di una chiave di lettura filosofico-politica della dimensione umana

Ugo Perone è un filosofo e uomo politico italiano. Laureatosi in Filosofia teoretica con L. Pareyson nel 1967, ha insegnato presso le università di Torino, Roma “Tor Vergata” e del Piemonte Orientale, dove dal 2005 è direttore del Dipartimento di Studi Umanistici. Dopo aver soggiornato a lungo in Germania (Monaco, Friburgo, Berlino), dal 2001 al 2003 ha diretto l’Istituto italiano di cultura a Berlino. Nel 2006 ha fondato la Scuola di Alta Formazione Filosofica (SdAFF) di cui è direttore. È presidente dell’Associazione Italiana per gli Studi di Filosofia e Teologia (AISFET) e membro del direttivo nazionale della Società Filosofica Italiana (SFI), nonché Senior Fellow del Collegium Budapest. Ha tenuto conferenze nelle principali università italiane e straniere e ha all’attivo numerose pubblicazioni su studi di carattere storiografico, tra queste si ricordano Schiller: la totalità interrotta (1982), Modernità e memoria (1987), Nonostante il soggetto (1995), Il presente possibile (2005), La verità del sentimento (2008). Tra i numerosi libri che ha curato si ricorda Filosofia dell’avvenire (2010).