Pierre-Jean Luizard
La trappola Daesh
Lo Stato islamico o la Storia che ritorna
collana: Orizzonti geopolitici. Collana di distopie globali
anno di pubblicazione 2016

cartaceo 144 pp

9788878854840 14,00 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878854840)

pdf 2.5 MB

9788878854857 5,50 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878854857)

epub 1.3 MB

9788878854864 5,50 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878854864)

«Lo scopo di questo libro è di spiegare il rapido successo dello Stato islamico e di capire come e perché le potenze occidentali sono cadute nella trappola che è stata tesa loro coinvolgendole nella sua guerra. Per fare ciò è indispensabile ripassare la Storia. Quella breve, con l’occupazione americana dell’Iraq, l’irruzione delle primavere arabe, ma anche quella estesa, con la genesi degli stati arabi creati sotto l’egida dei mandati britannici e francesi.
Perché sotto ai nostri occhi stiamo esattamente assistendo a un sovvertimento generale del Medio Oriente, per come lo conosciamo da circa un secolo, effetto diretto di un ritorno brutale – e tuttavia prevedibile – della Storia».</br>
Contemporaneamente alla nuova edizione francese esce in italiano, corredata dagli interventi di Alberto Negri e Franco Cardini, l’opera molto discussa oltralpe di P.-J. Luizard, che ha voluto aggiornare l’analisi della manifestazione del Daesh sulla ribalta geopolitica con una nuova postfazione.

Prefazione
di Alberto Negri

Introduzione alla edizione italiana
di Franco Cardini

Introduzione

1. L’irruzione dello Stato islamico
1.1 Gli ingredienti di un successo
1.2 Uno “Stato” o un’“organizzazione terrorista”?
1.3 Internazionalizzare la guerra

2. Da Sykes-Picot ad al-Ya’rubia, il ritorno della Storia
2.1 Promesse tradite
2.2 Chimere panarabiste

3. In Iraq, uno stato contro la propria società
3.1 Stato-nazione arabo sul modello europeo o stato sunnita?
3.2 Alle origini della separazione sunniti/sciiti
3.3 Il ritorno sanguinoso della “questione irachena”

4. Lo stato siriano raggiunto dal confessionalismo
4.1 Un mosaico confessionale all'interno di angusti confini
4.2 Al-Asad, il regime autoritario e gli alauiti

5. Verso uno sconvolgimento del Medio Oriente?
5.1 Lo Stato islamico alle porte del Libano
5.2 Una Giordania impietrita
5.3 Arabia Saudita: il re è nudo
5.4 Turchia: Erdoğan preso nella sua stessa trappola

6. La trappola Daesh
6.1 Siria, Iraq: un’espansione parallela
6.2 La volontà dichiarata di costruire uno stato
6.3 Un futuro stato?
6.4 Propaganda e comunicazione: una grande ricercatezza
6.5 Il trattamento riservato alle minoranze come trappola

Conclusione

Riferimenti cronologici

Postfazione
di Pierre-Jean Luizard

Pierre-Jean Luizard è storico e direttore di ricerca al Cnrs. Ha vissuto per lunghi periodi in diversi paesi del Medio Oriente ed è membro del Gruppo di sociologia delle religioni e della laicità (Gsrl) a Parigi.