"Gentili lettori, viste le attuali disposizioni dovute all'emergenza sanitaria in corso, abbiamo ritenuto opportuno optare il più possibile per il telelavoro, riducendo all'essenziale il sistema di spedizioni interno.
Continueremo a offrirvi il servizio di spedizione, ma la consegna potrebbe subire ritardi rispetto al solito.
Vi chiediamo la cortesia di garantirci la vostra presenza a ricevere gli ordini anche per rispetto ai corrieri che in questo momento difficile continuano a svolgere il loro lavoro e, ove possibile, preferire l'acquisto dei formati digitali rispetto al cartaceo.
Certi della vostra comprensione vi auguriamo i nostri più sentiti saluti."

×
R&S
R&S
Login

Seguici sui nostri social

Eventi

Novità

Ardeth #05

Andrés Jaque

Adoviolenza

Paola Bolgiani, GRiM, Gruppo Ricerca Minori

Giocare con Winnicott

André Green

Smith Ricardo Marx Sraffa

Riccardo Bellofiore

Declinazioni del desiderio dello psicoanalista

Adele Succetti

Mal d'Africa

Angelo Ferrari, Raffaele Masto

Social

Stefano Ciccone
Maschi in crisi?Oltre la frustrazione e il rancore
cartaceo 160 pp

9788878857759 13,50 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878857759)
pdf 1.5 MB

9788878857766 3,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878857766)
epub 263.1 KB

9788878857773 3,99 €
aggiungi al carrello (cod: 9788878857773)

Una delle rappresentazioni più diffuse, divenuta luogo comune, raffigura i maschi di oggi come depressi, intimoriti dalla perdita di ruolo, di riferimenti per la propria identità, aggrediti da un femminismo che avrebbe “esagerato”, castrati dal confronto con una sessualità femminile disinvolta e aggressiva. Minacciati da un cambiamento fonte di sofferenza e disagio, sarebbero portatori di reazioni rancorose e desideri di rivincita su cui in modo sempre più esplicito fanno leva le retoriche di emergenti leader xenofobi e reazionari.
Il libro vuole proporre un’altra strada in grado di interpretare la mutata esperienza maschile. Oltre il disagio, la frustrazione e il disorientamento, l’autore vuole contribuire a riconoscere le opportunità che si aprono per le vite concrete degli uomini e le loro prospettive esistenziali, oltre la retorica sul rischio di smarrimento della virilità maschile.

1. Vivere in un mondo nuovo

2. Come raccontiamo il cambiamento
Donne di successo
Non ci sono più gli uomini di una volta
Senza padri
Mammi
La frustrazione dei padri
Funzioni o esperienze
La crisi del maschile nello “scontro di civiltà”
La condanna della violenza, che riproduce la cultura della violenza
Senso comune, saperi esperti e naturalizzazione delle differenze

3. La profezia che si autoavvera:
Rappresentazioni e percezioni della “realtà”

4. Le posture maschili di fronte al cambiamento
L’estraneità: “voi ce l’avete con gli uomini, io non sono così”
La sottrazione
La trasgressione conformista
Il rancore e il vittimismo, o il complotto contro gli uomini

5. Uomini in crisi. L’ambiguità di un luogo comune
La crisi maschile: un fantasma ricorrente
La crisi maschile: una retorica strumentale o un dato costitutivo?

6. Che sesso ha il populismo sovranista?
Il crollo dell’individuo sovrano e la nostalgia

7. Una reazione paranoica al cambiamento
Il limite: rinuncia frustrante o apertura di possibilità?

8. È possibile una politica maschile per il cambiamento?
Come concepiamo il potere e il conflitto 116 Mascolinità egemoni o egemonia della maschilità?
Il prezzo del potere
l potere non è mai totalizzante

9. Da una difficoltà a un contributo originale
Il desiderio
La complicità femminile
Padroni di sé
La tentazione di confondere forza e violenza
La differenza maschile
Lo stigma agisce sui dominanti
Le radici del potere

10. Un’altra strada
Le parole per dirlo

Stefano Ciccone, biologo, coordina il Parco Scientifico e Tecnologico della Università di Roma Tor Vergata. È presidente dell’associazione e rete nazionale Maschile Plurale, che riunisce gruppi di uomini interessati a pensare sulla propria identità e sui modelli maschili